“This is not cricket”, una storia di amicizia e integrazione (e sport)

“This is not cricket” è un docu-film del regista Jacopo de Bertoldi, prodotto da MIR Cinema in collaborazione con Rai Cinema, France Television e Cinétévé. Girato per la quasi interezza girato a Roma, nel multiculturale quartiere di Piazza Vittorio (dove è presente una importante comunità di indiani e bangladesi), segue la storia di multiculturalità, sport...

“This is not cricket” è un docu-film del regista Jacopo de Bertoldi, prodotto da MIR Cinema in collaborazione con Rai Cinema, France Television e Cinétévé.

Girato per la quasi interezza girato a Roma, nel multiculturale quartiere di Piazza Vittorio (dove è presente una importante comunità di indiani e bangladesi), segue la storia di multiculturalità, sport ed amicizia. Quella che unisce Fernando, che vive con una zia di evidenti simpatie missine, e  Shince, romano a tutti gli effetti ma di origine indiana. Un’amicizia che nasce e si rinsalda grazie ad una passione comune, quella per il cricket.

Il film segue il forte legame tra i due ragazzi, come nasce e come matura  nelle mille difficoltà di una Roma che si scopre intollerante, quando non xenofoba (ricordiamo che a pochi metri da Piazza Vittorio Emanuele II c’è una delle 11 sedi romane di Casa Pound): de Bertoldi ha girato il film tra il 2012 e il 2018, a cavallo delle fasi iniziali “questione migratoria”, in un momento di recrudescenza dei sentimenti di xenofobia e intollerenza che si fanno sentire ancora oggi.

Non è però solo un film sul razzismo: è anche un film sui cambiamenti che la vita ci mette di fronte, sul passaggio dall’adolescenza all’età adulta, sull’impatto delle scelte individuali, sull’amore per la propria terra (quella d’origine e quella di adozione, indistintamente). Il tutto attraverso la voce di Fernando, che ci accompagna nel racconto di queste due vite che si sono incrociate e si danno forza l’un l’altro.

Un film “reale”, autentico non retorico, che ci fa seguire la vita di questi due bambini, poi ragazzi, poi uomini, che in un mondo che ha sempre meno da offrire cercano (e trovano) nell’amicizia ciò che li porta a continuare a lottare.

Related Posts
Leave a Reply
Newsletter