“Orizzonti” a Perugia: approfondimenti e arte per la Giornata del Rifugiato

Il 20 giugno, per la Giornata Mondiale del Rifugiato, sono molte le iniziative in programma in tutta Italia, e il mondo dell’associazionismo umbro fa la sua parte con eventi nelle maggiori città della Regione. A Perugia Arcisolidarietà, Cidis Onlus, Perusia Cooperativa Sociale e la sezione perugina dell’ANPI hanno organizzato alla Casa dell’Associazionismo (in via della Viola,...

Il 20 giugno, per la Giornata Mondiale del Rifugiato, sono molte le iniziative in programma in tutta Italia, e il mondo dell’associazionismo umbro fa la sua parte con eventi nelle maggiori città della Regione.

A Perugia Arcisolidarietà, Cidis Onlus, Perusia Cooperativa Sociale e la sezione perugina dell’ANPI hanno organizzato alla Casa dell’Associazionismo (in via della Viola, 1) una giornata di incontri, approfondimenti e presentazioni, utile per gli organizzatori a “ragionare insieme con attività e approfondimenti sui temi dell’integrazione, dell’accoglienza e delle migrazioni in Umbria, in Italia e nel mondo. Perché questa è una giornata che è appartenuta, appartiene, e apparterrà un po’ a tutti noi”.

Focus principale della giornata è la conoscenza di ciò che è “diverso”,  per comprenderne la ricchezza e riconoscerlo come nostro simile. A partire dal primo incontro in programma, alle 16, che vedrà due uomini accomunati dal punto di partenza (l’Africa, rispettivamente Congo e Mali) e da quello di arrivo (Perugia), ma seguendo traiettorie completamente diverse.

Nel secondo appuntamento chi vorrà partecipare potrà condividere con gli altri partecipanti osservazioni, esperienze, emozioni suscitate dalla lettura di cinque poesie tutte incentrate sul tema della fuga dalla propria casa, scritte da autori dal Medio Oriente e dal Sud del Mondo, e lette da Mario Eleno, del progetto Teatro Porto Aperto.

Non manca quindi l’arte come mezzo di comunicazione, anzi ha un ruolo di primo piano in molte delle sue forme: saranno infatti presenti anche  la fotografia (con le immagini raccolte dal fotografo Alfonso Della Corte sul tema dell’albinismo durante il suo viaggio in Malawi), la pittura (con le opere “live” di Simon Mgogo e Kennedy) e il fumetto (con “Edus Jawà. Storia di un amore fuorilegge”, illustrato da Giulio Mariotti, dell’associazione Omphalos LGBTI); senza dimenticare la musica, che accompagnerà tutti i partecipanti fino alla fine della giornata.

C’è posto anche per la storia: in occasione del 75° anniversario della liberazione di Perugia dal nazifascismo, la sezione di Perugia di ANPI organizzerà un incontro di approfondimento sull’importante, ma troppo spesso dimenticato, contributo offerto dai combattenti stranieri per la causa della Liberazione.

Durante l’intero evento saranno infine presenti dei punti informativi dell’associazione “Mediterranea”, della sezione di Perugia di Amnesty, nonché su “Mai Più Soli!”, il progetto per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati e dei neo maggiorenni di cui abbiamo già parlato poche settimane fa.

Qui la locandina con il programma completo della giornata.

Related Posts
Leave a Reply
Newsletter