Prossimi eventi

Deprecated: Il file /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/views/widgets/list-widget.php è deprecato dalla versione 5.13.0 senza alcuna alternativa disponibile. On version 6.0.0 this file will be removed. Please refer to https://evnt.is/v1-removal for template customization assistance. in /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5579

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Nota la Differenza: educazionale musicale per l’interculturalità

Riparte il ciclo di incontri “Nota la Differenza”, la serie di appuntamenti per famiglie e bambini da 0 a 6 anni tra musica, storie, lingue e linguaggi. Gli incontri, promossi all’interno del progetto Armonie in Crescendo, mirano a contrastare la povertà educativa, a supporto dell’infanzia e della genitorialità. Ciascun incontro si struttura con un tema...

Riparte il ciclo di incontri “Nota la Differenza”, la serie di appuntamenti per famiglie e bambini da 0 a 6 anni tra musica, storie, lingue e linguaggi.

Gli incontri, promossi all’interno del progetto Armonie in Crescendo, mirano a contrastare la povertà educativa, a supporto dell’infanzia e della genitorialità.

Ciascun incontro si struttura con un tema diverso e vede la lettura di una storia, un racconto o una fiaba, volto a sensibilizzare alla conoscenza dell’altro, all’importanza delle relazioni e di un’educazione interculturale. Le storie cambiano da incontro a incontro, ma il tema centrale è sempre l’educazione al rispetto per l’interculturalità, la diversità, e l’inclusione.

Il racconto è narrato in lingua italiana e a turno in una lingua parlata dalla comunità di migranti presenti sul territorio, dal cinese all’arabo, dallo spagnolo al pidjin inglese.

Durante ciascun incontro sono presenti un narratore, un mediatore culturale ed un musicista, ciascuno con il suo ruolo complementare contribuisce a valorizzare l’esperienza di una lettura interculturale e musicale.

L’aggiunta della musica alla narrativa permette di valorizzare il racconto stimolando un approccio all’ascolto più attento, attraverso un linguaggio universale. L’aggiunta della componente musicale permette di andare al di là della nazionalità abbattendo la barriera linguistica.

Le letture musicali si strutturano come uno spazio d’ascolto interattivo, con il coinvolgimento e la partecipazione a laboratori creativi di riflessione e apprendimento. L’approccio attivo permette così ai bambini di stimolare la fantasia, grazie alla musica e all’arte, e rafforza la loro comprensione del messaggio.

Gli appuntamenti sono dislocati nelle diverse Biblioteche comunali del territorio umbro. La scelta del luogo, le biblioteche pubbliche, è in rappresentanza del nesso tra la comunità e l’educazione.

I genitori vengono così a contatto con una realtà che è funzionale per il successivo sviluppo educativo dei bambini. Familiarizzando con le biblioteche i genitori saranno più propensi a ritornarvi, non solo esclusivamente in occasione della lettura musicale. Destinatari indiretti del progetto, i genitori sono invitati alla partecipazione attiva per far scoprire ai più piccoli nuovi libri e i luoghi della cultura durante il loro percorso di crescita.

Viene così a crearsi una rete territoriale che ‘accoglie’ il bisogno educativo delle famiglie del territorio.

Il partenariato di progetto, con Cidis a capofila, vede partecipare i Comuni di Perugia, Assisi, Bastia Umbra, Bettona e Valfabbrica. Il progetto è finanziato della Fondazione cassa di risparmio di Perugia.

Leave a Reply
Newsletter