Prossimi eventi

Deprecated: Il file /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/views/widgets/list-widget.php è deprecato dalla versione 5.13.0 senza alcuna alternativa disponibile. On version 6.0.0 this file will be removed. Please refer to https://evnt.is/v1-removal for template customization assistance. in /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5579

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

La Mappa dei Servizi regionali di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne in Umbria

Ad un mese prima dell’appuntamento annuale della Giornata internazionale dei diritti della donna dell’8 marzo, il Centro per le pari opportunità della Regione Umbria ha pubblicato la Mappatura, aggiornata e completa, dei servizi dedicati a tutte le donne presenti nel territorio umbro. Il documento riporta i contatti di assistenza telefonica a disposizione dalla rete antiviolenza,...

Ad un mese prima dell’appuntamento annuale della Giornata internazionale dei diritti della donna dell’8 marzo, il Centro per le pari opportunità della Regione Umbria ha pubblicato la Mappatura, aggiornata e completa, dei servizi dedicati a tutte le donne presenti nel territorio umbro.

Il documento riporta i contatti di assistenza telefonica a disposizione dalla rete antiviolenza, strumenti di primissimo intervento per la tutela delle donne.

800861126 è il numero unico regionale di accesso ai servizi del Sistema Antiviolenza

Il numero è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, anche nei fine settimana e in tutti i giorni festivi.

Si tratta di un numero verde, accessibile gratuitamente da telefoni cellulari e da qualsiasi luogo del territorio regionale. Tale servizio, collegato al numero telefonico della rete nazionale antiviolenza, offre ascolto e accoglienza qualificata alle donne vittime di violenza, orientandole verso i servizi territoriali.

La Mappa dei Servizi regionali di prevenzione e contrasto alla violenza contro le donne si articola in un elenco, in ordine alfabetico, dei Centri Antiviolenza – CAV, definendone la sede, il nome, i recapiti e specificandone i servizi offerti.

Situati in ben 15 città, i CAV umbri si configurano perlopiù come centri di ascolto telefonico, prima accoglienza, assistenza psicologica e legale, gruppi di sostegno e empowerment e orientamento agli ulteriori servizi territoriali di cui le utenti possono beneficiare. Le donne che si rivolgono ai CAV e scelgono di farsi seguire dalle loro operatrici vengono inserite in percorsi di uscita dalla violenza che includono ulteriori tipi di intervento.

Al momento, le uniche due sedi umbre a prestarsi anche come sede residenziale sono il CAV “Catia Doriana Bellini” di Ponte Pattoli, a Perugia, e il CAV “Libere Tutte” di Terni.

Il Centro per le pari opportunità umbro ha promosso poi la divulgazione della pubblicazione “Uscire dalla violenza si può”, rendendo l’opuscolo fruibile online. La pubblicazione rappresenta “un utile strumento per approfondire il tema della violenza di genere (forme, dinamiche, stereotipi) e per conoscere il sistema regionale dei servizi presenti sul territorio (numero verde, centri antiviolenza etc.)”.

Ci lasciamo con una citazione del testo, con la volontà di suscitare delle riflessioni.

La violenza contro le donne è un fenomeno strutturale complesso e multifattoriale al cui interno sono ravvisabili aspetti sociali, culturali, politici e relazionali che sono tra loro interdipendenti.

Leave a Reply
Newsletter