Il contributo Umbro al “CodeWay – Cooperation Development Expo”

L’intervento di Tamat su cooperazione internazionale e migrazioni Nelle giornate del 1, 2 e 3 dicembre 2021 è in fase di svolgimento la prima manifestazione fieristica italiana dedicata alla cooperazione internazionale, il “CodeWay – Cooperation Development Expo”. La fiera di portata nazionale è nata con l’obiettivo di tracciare nuove linee guida per le imprese interessate...

L’intervento di Tamat su cooperazione internazionale e migrazioni

Nelle giornate del 1, 2 e 3 dicembre 2021 è in fase di svolgimento la prima manifestazione fieristica italiana dedicata alla cooperazione internazionale, il “CodeWay – Cooperation Development Expo”.

La fiera di portata nazionale è nata con l’obiettivo di tracciare nuove linee guida per le imprese interessate a contribuire e investire nel sociale.

La presenza di imprese sostenibili come nuovi attori della cooperazione allo sviluppo risulta funzionale al raggiungimento degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (SDGs); tuttavia, vi è la necessità di proporre strumenti di sostegno e stimolo al ruolo delle imprese pubbliche e del settore privato.

Il filo conduttore del convegno è dato dai 17 SDGs che vanno a riprendere la precedente EXCO 2019. CODEWAY 2021 prosegue nel percorso della cooperazione allo sviluppo, innovando e promuovendo le azioni di business responsabile, per favorire le prospettive di crescita e occupazione delle giovani generazioni.

L’evento crea uno spazio di confronto tra le imprese private e le ONG attive nel sociale, per la creazione di nuove partnership e sinergie volte al co-sviluppo.

Terza giornata CODEWAY: focus su Cooperazione Internazionale e Migrazioni

Nella giornata conclusiva, venerdì 3 dicembre 2021, anche la onlus Umbra Tamat parteciperà al Cooperation Development Expo.

Piero Sunzini, Direttore di Tamat, porterà il suo contributo durante la Plenary room delle ore 15 sul tema “Cooperazione Internazionale e Migrazioni: strategie e progettualità”.

Alla sessione, moderata dal giornalista Gianfranco Belgrano, interverranno il Prefetto Mara Di Lullo, Vice-Capo Dipartimento – Direzione Centrale per le politiche migratorie Ministero dell’Interno; Tatiana Esposito, Direttore Generale DG Immigrazione e politiche di integrazione Ministero del Lavoro; Vincenzo Cesareo, Segretario Generale ISMU; Leonardo Carmenati, Vicedirettore Tecnico AICS.

La onlus Umbra nel 2020, nonostante la pandemia, ha lavorato a 22 progetti di cooperazione internazionale e progettazione europea.

Il focus d’azione per l’Italia è sui temi della migrazione e della formazione; mentre in Burkina Faso, Mali, Senegal, Tunisia, Albania e Polonia, la priorità è su progetti di sviluppo sostenibile, sicurezza alimentare, agro ecologia ed emergenza.

Il contributo di Tamat andrà a ribadire il legame esistente tra cooperazione internazionale allo sviluppo e migrazione, ed il bisogno di promuovere una maggiore integrazione tra le due aree.

Sarà possibile seguire in diretta l’intervento, previa registrazione, al seguente link.

Leave a Reply
Newsletter