Prossimi eventi

Deprecated: Il file /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/views/widgets/list-widget.php è deprecato dalla versione 5.13.0 senza alcuna alternativa disponibile. On version 6.0.0 this file will be removed. Please refer to https://evnt.is/v1-removal for template customization assistance. in /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5579

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Europe Direct: obiettivo integrazione

Alla scoperta della Rete europea Europe Direct, all’interno della quale è stato inserito anche il Comune di Terni, con uno specifico ufficio, progetti e attività. Ne parliamo con Sara Nobili, una delle referenti del progetto. Che cos’è Europe Direct? E’ un centro cofinanziato dalla Commissione Europea tramite la Rappresentanza in Italia che si occupa di...

Alla scoperta della Rete europea Europe Direct, all’interno della quale è stato inserito anche il Comune di Terni, con uno specifico ufficio, progetti e attività. Ne parliamo con Sara Nobili, una delle referenti del progetto.

Che cos’è Europe Direct?

E’ un centro cofinanziato dalla Commissione Europea tramite la Rappresentanza in Italia che si occupa di comunicare sul territorio tutte le notizie, le opportunità, i progetti e le iniziative dell’Unione europea, organizzando eventi, incontri e rispondendo direttamente ai cittadini attraverso uno sportello dedicato. Quello di Terni è uno dei 44 centri che in Italia operano e facilitano la comunicazione ed il dialogo tra l’Europa ed i cittadini.

Il nostro centro esiste dal 2013 ed è stato riconfermato per altri tre anni dopo aver partecipato ad un nuovo bando che ha ridotto il numero dei centri esistenti. Il futuro ancora è ignoto ma è possibile che il nostro ruolo cambi anche alla luce delle mutate richieste poiché noi filtriamo le esigenze delle persone cercando di riportare anche alla Commissione europea le emergenti necessità ed i mutamenti in atto.

A che cosa serve? Quali obiettivi si pone?

L’obiettivo principale è avvicinare l’Europa ai cittadini tanto che uno dei nostri progetti si chiama “l’Europa a casa tua”: semplifichiamo le informazioni su come l’Europa ed i membri della Commissione operano quotidianamente dando notizia sulle tante opportunità derivanti dall’essere cittadini europei. A questo scopo abbiamo attivato il sito web www.europedirect.comune.terni.it , la pagina Facebook, twitter, instagram e youtube, utili strumenti per essere a contatto con tutti, dai più giovani agli anziani.

Da un po’ di tempo esiste il portale “EU and Me”, una vera e propria cassaforte di informazioni. Chiunque nutra un interesse relativo all’Europa, può accedere a risposte semplificate facendo una ricerca per argomento. Come un utile bussola il portale è in grado di orientare sulla normativa e le iniziative dell’UE e consente di avere accesso a informazioni che possono aiutare ad esprimere il potenziale di ognuno.

In Umbria quali città oltre a Terni fanno parte di questa rete europea?

In Umbria siamo passati da due a tre centri Europe Direct di cui due si trovano nei dintorni di Perugia: Europe Direct Umbria-Cesar a Casalina di Deruta e Europe Direct Perugia a Villa Umbra. A volte si riescono a fare anche iniziative in collaborazione come nel caso dei dialoghi con i cittadini nella Norcia tragicamente colpita dal sisma.

Nello specifico a Terni avete fatto molte attività. Ci descrivi quelle che hanno avuto più impatto?

Sicuramente Terni ha operato da subito nella giusta direzione tanto da essere confermata, dopo cinque anni, tra i centri italiani di riferimento. Molto importante è stata la collaborazione con Cinema e Scuola per il progetto CinemaGiovani del Comune di Terni. Gli studenti sono sempre ricettivi e sono stati in grado, coadiuvati da esperti registi, di realizzare prodotti audiovisivi molto interessanti riuscendo a riflettere sul modo in cui loro stessi si sentono cittadini europei. Tra i nostri partner ci sono l’Aede, l’associazione europea degli insegnanti di Terni e l’Università degli Studi di Perugia, Facoltà di Scienze politiche.

Con la biblioteca comunale invece abbiamo condiviso il progetto Il Volto d’Europa, una rassegna culturale che affronta il tema dell’identità europea attraverso la letteratura, l’arte, la musica, la storia, il multilinguismo, il cinema, avvalendosi anche di attività laboratoriali. Autori come Mircea Cartarescu, candidato a premio Nobel per la letteratura nel 2016, hanno rappresentato la Romania e la sua cultura a Terni mentre quest’anno Fernando Aramburu, vincitore dello Strega europeo, ha raccontato la Spagna parlando dei protagonisti del suo romanzo “Patria”. Insieme a lui, grazie al festival Encuentro, abbiamo incontrato anche David Trueba, Pino Cacucci e Angel De La Calle.

L’immagine dell’Europa è stata anche rappresentata come un suono, quello delle tante lingue e delle tante voci che la popolano con un reading teatralizzato e con il coro Canti e-Terni di Lucilla Galeazzi. Quest’anno siamo stati anche protagonisti del Cantamaggio, la manifestazione di antiche radici popolari che trova corrispondenze nelle tante feste di primavera che si celebrano il 30 aprile, in molti paesi europei. Tra le tante iniziative mi piace ricordare c’è quella del Vocabolario europeo in collaborazione con il Festivaletteratura di Mantova, una pubblicazione dove 97 scrittori di 31 lingue diverse hanno indicato una parola che per loro fosse particolarmente significativa. Il passo successivo, che ci vede ancora protagonisti, è il Vocabolario adottivo europeo, che prende forma con la lingua di tutti noi chiamati a contribuire con una parola, quella che è entrata nel nostro personale vocabolario nonostante non appartenga alla nostra lingua d’origine.

Progetti futuri?

I progetti futuri ci porteranno a potenziare ciò che ha riscosso maggiore coinvolgimento dei cittadini ma anche a rafforzare alcune iniziative di dialogo e partecipazione con la città affinché il nostro ruolo sia sempre più mirato anche in vista delle prossime elezioni europee 2019. Abbiamo già realizzato un incontro sul mercato digitale e la tutala dei consumatori e abbiamo in cantiere altri eventi a partire da CinamaGiovani e Il Volto d’Europa.

Related Posts
Leave a Reply
Newsletter