Prossimi eventi

Deprecated: Il file /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/views/widgets/list-widget.php è deprecato dalla versione 5.13.0 senza alcuna alternativa disponibile. On version 6.0.0 this file will be removed. Please refer to https://evnt.is/v1-removal for template customization assistance. in /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5579

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Da TAMAT attenzione all’Africa, Sahel e le nuove frontiere d’Europa

Lo scorso 22 gennaio si è tenuto un webinar dal titolo “Sahel: la frontiera calda dell’Africa”, organizzato da Tamat NGO e da Africa Rivista. Tale evento si è configurato come spazio di approfondimento multidisciplinare riguardo alla zona africana del Sahel, con particolare attenzione alle aree di Burkina Faso e Mali. Il seminario online è stato...

Lo scorso 22 gennaio si è tenuto un webinar dal titolo “Sahel: la frontiera calda dell’Africa”, organizzato da Tamat NGO e da Africa Rivista. Tale evento si è configurato come spazio di approfondimento multidisciplinare riguardo alla zona africana del Sahel, con particolare attenzione alle aree di Burkina Faso e Mali.

Il seminario online è stato trasmesso in diretta sulla pagina Facebook di Tamat NGO oltre che sul canale Youtube di Africa Rivista e tra gli enti partecipanti che hanno collaborato alla realizzazione dell’evento figurano anche l’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, Internationalia e Rasad.

L’Africa ed in particolar modo la zona sub-sahariana del Sahel rivestono sempre maggiore interesse sia per ciò che concerne ricerche, progetti e analisi di carattere culturale, sociale, politico ed economico, sia per quanto riguarda le più differenziate curiosità di una cittadinanza europea che sembra voler approfondire e ri-conoscere progressivamente la propria crescente multiculturalità. Non a caso, infatti, le attuali realtà dell’Africa nord-occidentale, e non solo, si fanno oggetto di riflessione in un incrementato numero di seminari ed incontri in cui, come nel caso del webinar di cui qui si parla, si analizza in special modo l’area in quanto snodo geografico e concettuale per investigare il fenomeno dei flussi migratori verso l’Unione Europea.

Il Sahel, infatti, è stato definito fin dall’inizio del webinar come un’area nodale per le rotte di migranti e rifugiati diretti in Europa. Seppure sia stato messo in evidenza che la gran parte dei flussi si rivolgano a Paesi limitrofi, essendo la migrazione africana sviluppata soprattutto in forma interna al continente, è stato comunque sottolineato come negli ultimi anni, anche in ragione del noto fallimento del piano di redistribuzione dei richiedenti asilo tra Paesi membri dell’UE, l’Europa stia lavorando per incrementare le proprie relazioni con i Paesi africani al fine di rendere sempre più effettive le operazioni di rimpatrio di coloro che raggiungono il territorio europeo.

Tra i diversi interventi, quello del Direttore di Tamat NGO Piero Sunzini grazie al quale, oltre all’analisi delle tematiche relative al terrorismo e alla pandemia descritte dagli altri partecipanti e volte ad offrire una panoramica sulle problematiche che caratterizzano il Sahel, si è approfondito l’aspetto della sicurezza alimentare così strettamente correlato ai cambiamenti climatici e al problema della siccità. Dal punto di vista di esperto nella realizzazione di progetti di cooperazione internazionale specializzati nell’ambito dell’autonomia alimentare, il Direttore di Tamat ha evidenziato quanto, al fine di lavorare per la salvaguardia della sostenibilità, sia indispensabile promuovere l’agricoltura contadina, il rispetto delle risorse non rinnovabili e l’uso di quelle rinnovabili, una gestione partecipata e strutture di commercio equo per i produttori.

L’EVENTO E’ ORA DISPONIBILE SU YOUTUBE

Leave a Reply
Newsletter