Andrea e Irina e la passione per i ravioli

Avete mai sentito parlare dei Vareniki? Per scoprirlo siamo andati a conoscere Andrea e Irina una coppia ucraina da poco trasferitasi a Terni, città umbra dove hanno deciso di mettersi in proprio e aprire un ristorante di cucina tradizionale ucraina. Da quanto tempo vivete a Terni e perché avete deciso di aprire un ristorante ucraino...

Avete mai sentito parlare dei Vareniki? Per scoprirlo siamo andati a conoscere Andrea e Irina una coppia ucraina da poco trasferitasi a Terni, città umbra dove hanno deciso di mettersi in proprio e aprire un ristorante di cucina tradizionale ucraina.

Da quanto tempo vivete a Terni e perché avete deciso di aprire un ristorante ucraino proprio in questa città?

Siamo in Italia dal 1992, ma ci siamo trasferiti a Terni da un anno per aprire un ristorante di cucina tradizionale ucraina. Mia moglie è una chef e volevamo aprire un ristorante diverso dal solito con l’obiettivo di far conoscere i sapori del nostro paese anche qui. Abbiamo puntato su qualcosa di diverso, che nessuno in questa città aveva proposto finora. Ogni tanto alla gente piace provare cose nuove e così abbiamo deciso di aprire Kozak.

Perché lo avete chiamato Kozak?

Kozak significa cosacco. I cosacchi erano i guerrieri ucraini che combattevano contro i turchi nei tempi in cui questi cercavano di invadere i nostri territori. Il nome rappresenta il tipico carattere ucraino, forte e combattivo.  Per noi Kozak indica la forza di andare avanti, rappresenta un po’ tutte quelle persone che lasciano la propria terra e vanno altrove per cercare una vita migliore, proprio come hanno fatto molti ucraini che si sono trasferiti qui in Umbria e in altre parti d’Italia.

Qual è il piatto del menù più amato dai vostri clienti ternani?

I nostri clienti vanno matti per i Vareniki, i tipici ravioli ucraini. Possono essere salati o dolci, ripieni con patate, funghi, verza, carne, ricotta dolce, ciliegie o mele. I ternani amano in particolar modo quelli ripieni con le patate serviti con panna acida e cipolle fritte. Un altro piatto molto apprezzato sono le costolette di maiale al miele.

Qual è il piatto della cucina umbra che a voi piace di più?

Il nostro piatto preferito è la pasta con il tartufo, eccellenza di questa bellissima regione. Adoriamo il tartufo!

C’è qualcosa che secondo voi accomuna la cucina ucraina e la cucina Italiana?

Senza dubbio i ravioli, la cucina Italiana come quella ucraina hanno in comune la tradizione della pasta fresca e ripiena fatta in casa. Anche noi mangiamo spesso i ravioli italiani ripieni di ricotta e spinaci.

Si avvicina l’ora di pranzo, abbiamo deciso di fermarci a mangiare qualcosa nella terrazza di Kozak e presi dalla curiosità abbiamo ordinato un piatto di Vareniki. Il nostro piatto fumante di ravioli con le patate è appena stato portato a tavola, l’odore è delizioso, il servizio impeccabile.

Non resta che dire: “смачного”! “Buon appetito”!

 

Leave a Reply