A scuola di informatica

Oggi parliamo del progetto LIFE: Lavoro, Integrazione, Formazione, Empowerment, promosso nell’ambito del Programma per l’Integrazione lavorativa dei Migranti, con Regione Umbria a capofila di un partenariato di organismi composto da Cidis Onlus, ANCI Umbria, Frontiera Lavoro e Consorzio ABN A&B Network Sociale. Il progetto ha molti obiettivi, fra questi: Aumentare la partecipazione alle politiche attive...

Oggi parliamo del progetto LIFE: Lavoro, Integrazione, Formazione, Empowerment, promosso nell’ambito del Programma per l’Integrazione lavorativa dei Migranti, con Regione Umbria a capofila di un partenariato di organismi composto da Cidis Onlus, ANCI Umbria, Frontiera Lavoro e Consorzio ABN A&B Network Sociale.

Il progetto ha molti obiettivi, fra questi:

Aumentare la partecipazione alle politiche attive del lavoro e l’accesso ai servizi;

Valorizzare e qualificare l’emersione, la messa in trasparenza, il riconoscimento e la validazione delle competenze formali, informali e non formali dei destinatari diretti;

Promuovere programmi individualizzati di inserimento socio-lavorativo rivolti a target vulnerabili della popolazione immigrata;

Migliorare la sensibilizzazione sui temi dell’integrazione economica e del contrasto alla discriminazione sul lavoro rivolto ad imprese, sindacati e istituti di credito, con un focus specifico su attività imprenditoriali innovative e strumenti;

Inoltre, sono stati attivati dei corsi di informatica per donne, giovani, richiedenti asilo e titolari di protezione internazionale e umanitaria.

Per conoscere meglio una delle tante azioni del progetto, abbiamo intervistato Aly, uno dei partecipanti al corso di informatica attivato presso il Cidis Onlus di Terni, che ci ha raccontato la sua esperienza.

 

Ciao Aly, parlarci un po’ di te.

 “Mi chiamo Aly, ho 25 anni e vengo dal Mali, vivo a Terni da qualche anno ormai e faccio l’aiuto cuoco in una pizzeria della città”.

Come ti trovi a Terni?

 “Adesso mi trovo bene. Terni è una città tranquilla, si vive bene. Io sono arrivato come richiedente asilo qualche anno fa, all’inizio non è stato facile, ma poi con il tempo le cose si sono sistemate. Mi è stata riconosciuta la protezione umanitaria, ho imparato la lingua italiana, ho fatto un corso per diventare pizzaiolo alla Chef Academy, due tirocini formativi in una pizzeria e alla fine la titolare ha deciso di assumermi. Questo mi ha permesso di convertire il mio permesso umanitario in un permesso per lavoro. Grazie al lavoro ho preso una casa in affitto tutta per me e la vita finalmente ha preso un verso”.

 Perché hai deciso di fare un corso di informatica?

“Avevo un grande desiderio di imparare a usare il computer. Pensa, non sapevo neanche accenderlo! Mi interessava imparare ad usare la posta elettronica, fare un CV on-line e ho deciso di iscrivermi a questo corso”.

Cosa hai imparato durante il corso?

“Ho imparato tante cose! Ho imparato a conoscere le funzioni della tastiera, a fare una cartella, salvarci dentro foto e documenti e a stamparli.  Ho imparato a inviare e rispondere alle e-mail e aggiungere gli allegati. Ci hanno insegnato a usare il portale “Lavoro per Te” della regione Umbria, per cercare lavoro. È stato veramente utile, sarebbe stato bello poter continuare, ancora ho tante cose da imparare! Durante il corso ognuno aveva il suo computer per lavorare, così abbiamo potuto imparare bene e fare molta pratica”.

 Quali sono i tuoi desideri per il futuro?

“Prima di tutto mi piacerebbe comprare un computer perché l’insegnante ci ha detto che più fai pratica e più impari ad usarlo, così non dimentico le cose imparate. E poi, perché no… mi piacerebbe tanto aprire un piccolo ristorante africano insieme ad un mio amico”.

Grazie Aly.  Il nostro più grande in bocca al lupo per il futuro!

Leave a Reply