Prossimi eventi

Deprecated: Il file /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-content/plugins/the-events-calendar/src/views/widgets/list-widget.php è deprecato dalla versione 5.13.0 senza alcuna alternativa disponibile. On version 6.0.0 this file will be removed. Please refer to https://evnt.is/v1-removal for template customization assistance. in /home/customer/www/umbriaintegra.it/public_html/wp-includes/functions.php on line 5579

Non ci sono eventi in arrivo al momento.

Un percorso di educazione al rispetto delle differenze per i giovani

Nell’ambito del progetto Net.Work, Felcos Umbria si è occupata della realizzazione di percorsi educativi nelle scuole e della formazione di peer educators. I percorsi realizzati nell’anno scolastico 2017/16 presso l’Istituto Tecnico Franchetti-Salviani di Città di Castello e Istituto Professionale E.Orfini di Foligno e nell’A.S. 2017-18 presso il Liceo Statale A. Pieralli di Perugia e l’I.I.S....

Nell’ambito del progetto Net.Work, Felcos Umbria si è occupata della realizzazione di percorsi educativi nelle scuole e della formazione di peer educators. I percorsi realizzati nell’anno scolastico 2017/16 presso l’Istituto Tecnico Franchetti-Salviani di Città di Castello e Istituto Professionale E.Orfini di Foligno e nell’A.S. 2017-18 presso il Liceo Statale A. Pieralli di Perugia e l’I.I.S. Polo-Bonghi di S. Maria degli Angeli, hanno coinvolto 74 studenti in tutto il percorso e 112 studenti nella fase di educazione tra pari.

Il percorso educativo è stato indirizzato a guidare studenti delle scuole secondarie di II grado a riconoscere i fenomeni di discriminazione e bullismo che colpiscono gli studenti migranti e di seconda generazione, per intervenire e prevenire l’insorgere di tali fenomeni.

L’attività didattica è stata sviluppata attraverso tecniche formali e non formali (learning by doing) e laboratoriali. Particolare attenzione è stata data anche alla metodologia della peer education, una strategia educativa volta ad attivare un processo spontaneo di passaggio di conoscenze, di emozioni e di esperienze da parte di alcuni membri di un gruppo ad altri membri di pari status.

Il percorso è stato stratturato in moduli didattici, workshop formativi e incontri di peer to peer.

MODULO I- Percezione e identità: partendo da un’analisi delle identità, ha come oggetto l’analisi e la destrutturazione degli stereotipi presenti nella nostra società che, se radicati, facilitano la costituzione di pregiudizi favorendo così la discriminazione.

MODULO II – Io e l’altro: focalizzato sulla valorizzazione delle differenze come valore aggiunto nella società in generale e nell’ambiente scolastico e sui concetti di integrazione scolastica e multiculturalità.

MODULO III – Che cos’è il bullismo / parte 1: ha come oggetto di discussione e di riflessione il fenomeno del bullismo sempre più presente nei contesti scolastici. Si presentano le caratteristiche e le dinamiche del fenomeno, gli attori protagonisti e le possibili ripercussioni psicosociali sulla vittima.

MODULO IV Che cos’è il bullismo / parte 2: i ragazzi sono stimolati ad elaborare degli interventi di contrasto al bullismo avvalendosi di ausili audiovisivi sul tema del bullismo.

Sono seguiti Workshop formativi di 2 ore ciascuno.

WORKSHOP 1: elementi sulle caratteristiche della peer to peer.

WORKSHOP 2: preparazione di 2 moduli di sensibilizzazione da parte dei peer educators sulla tematica del multiculturalismo e dell’antidiscriminazione; una volta selezionato il COSA, ovvero le tematiche da affrontare, si passa a decidere il COME, selezionando tra le attività svolte nei moduli di formazione quei giochi di ruolo, brainstorming, discussioni, video/foto e simulazioni, ritenuti più interessanti ed efficaci.

WORKSHOP 3: simulazione degli incontri di peer education.

In seguito ai Workshop, i ragazzi “peer educators” hanno svolgono 2 moduli di sensibilizzazione di 2 ore ciascuno in una classe della stessa scuola, in autonomia ed alla presenza di un facilitatore del progetto con la funzione di osservatore e supervisore. I due moduli riguardano i temi dell’antidiscriminazione e del contrasto al bullismo.

 

Il percorso documentato è reso disponibile per la sua replicabilità in altri contesti. La pubblicazione presenta i contenuti specifici dei 4 MODULI ed è arrichita di documenti utili a chiunque intenda realizzare il percorso. In appendice difatti sono inclusi un GLOSSARIO di termini rilevanti per la lotta alla discriminazione in generale e  per il contrasto alla discriminazione in ambito lavorativo e scolastico, DATI DI CONTESTO, Dati e argomentazioni per sfatare LUOGHI COMUNI, Schede tecniche su BULLISMO, CYBERBULLISMO, BIBLIOGRAFIA.

EDUCARE AL RISPETTO DELLE DIFFERENZE

 

Leave a Reply
Newsletter